Home

Nel 1977, ricevuto l’incarico di curare un libro di saggi critici sull’opera di Thomas Bernhard per conto dell’editore Suhrkamp, Peter Hamm pensò che non vi fosse modo migliore per accingersi all’opera che realizzare, a mo’ di introduzione, una lunga intervista al controverso scrittore austriaco nella cascina di quest’ultimo, a Ohlsdorf, là dove la sua leggendaria misantropia lo aveva spinto a rintanarsi. Dopo un pasto frugale consumato in una trattoria dall’aria sinistra e innaffiato da una discreta quantità di vino, Bernhard riportò i suoi ospiti verso casa «guidando a una velocità probabilmente mai raggiunta da altri letterati». A tarda sera, quando ormai le ragioni della visita sembravano dimenticate, il registratore fu acceso e la conversazione ebbe inizio. Attraverso il gioco di domande e risposte si dipana sotto i nostri occhi l’intero percorso umano e intellettuale di Bernhard: dalla giovinezza travagliata, segnata dalla malattia e dal salvifico rapporto con il nonno materno, al difficile rapporto con l’Austria e con tutto ciò che è «autorità, istruzione e stabilità»; dai primi esperimenti letterari alle opere teatrali, fino alla consacrazione di uno degli autori più significativi del Novecento.

Autore: Thomas Bernhard – Peter Hamm

Titolo: Una conversazione notturna

Traduzione di Elsbeth Gut Bozzetti

Revisione, note e consulenza scientifica di Micaela Latini e Mauro Maraschi

Collana: Scorciatoie

Prezzo: 11 Euro

ISBN: 978-88-98779-10-9

Commenti disabilitati su Thomas Bernhard – Peter Hamm Una conversazione notturna